Juveforum

"Da oggi, fino alla fine del mondo, noi che siamo qui verremo ricordati.
Noi pochi fortunati, noi banda di fratelli.
PerchÚ colui che oggi Ŕ con me e versa il suo sangue sul campo, colui Ŕ mio fratello".
Noi non dimenticheremo MAI!!! Sempre 29





  Rispondi al topicInizia nuovo topic Inizia Sondaggio

> Serie A - Arbitri Italiani Presi A Sassate In Albania, ma non eran diventati i migliori?
 
alessandro magno
Inviato il: Giovedý, 30-Apr-2009, 21:19
Cita Post


Staff Juveforum
Group Icon

Gruppo: Assistente
Messaggi: 4548
Utente Nr.: 5
Nome:
Data di Nascita:
Residenza:
Iscritto il: 08-Feb-2009




Serie A - Arbitri italiani presi a sassate in Albania

Eurosport - gio, 30 apr 21:41:00 2009

La disavventura Ŕ capitata alla terna guidata da Gabriele Gava, "colpevole" di una direzione di gara non all'altezza nel sentitissimo Shkumbini-Flamurtari


Erano stati invitati dalla Federcalcio albanese a dirigere la partita di semifinale della Coppa albanese di calcio tra Shkumbini e Flamurtari, ma sono stati costretti a sospendere l'incontro e a cercare rifugio dalla fitta sassaiola fatta partire dagli ultrÓ della squadra di casa. E' accaduto mercoledý nello stadio di Peqin, nell'Albania centrale, alla terna arbitrale italiana composta dall'arbitro Gabriele Gava e dai suoi assistenti Gianantonio Pugiotto e Gianluca Cariolato.

L'aggressione Ŕ avvenuta a dieci minuti dal termine dell'incontro, quando il pareggio stava condannando la squadra di casa dello Shkumbini all'eliminazione dal torneo (all'andata aveva vinto il Flamurtari 1-0). Ad accendere la 'miccia' Ŕ stato uno dei dirigenti dello Shkumbini, che ha aggredito il guardalinee Pugiotto prima verbalmente e poi anche fisicamente, spintonandolo.

I tifosi sugli spalti hanno fatto il resto, cominciando a lanciare sassi contro la terna. Ad avere la peggio Ŕ stato Pugiotto, colpito alla schiena con un pezzo di cemento (della grandezza di un mattone). Cariolato invece Ŕ stato colpito da una pietra a una mano. E' andata meglio all'arbitro Gava (designato per dirigere domenica prossima Juventus-Lecce), che Ŕ riuscito ad evitare che un sasso lo colpisse alla testa.

Secondo quanto riportano i testimoni, la polizia presente allo stadio non avrebbe fatto nulla per placare la furia degli ultrÓ. Al coro dei tifosi accaniti si Ŕ anzi aggiunto anche Dashnor Sula, un parlamentare della maggioranza che sostiene il premier Sali Berisha. Pronte le pubbliche scuse della Federcalcio albanese, che ha ringraziato i tre arbitri "venuti come amici, ma non trattati come tali".

Nel pomeriggio di oggi Ŕ arrivata anche la reazione della ambasciata italiana a Tirana. "L'ambasciata d'Italia sottolinea la gravitÓ dell'episodio che ha colpito cittadini italiani impegnati in una manifestazione sportiva ufficiale in territorio albanese e l'inadeguatezza delle misure di sicurezza a tutela dei partecipanti all'evento sportivo, ed in particolare, a protezione dello staff arbitrale italiano oggetto di aggressione", si legge nella nota diffusa dalla rappresentanza diplomatica italiana. C'Ŕ chi non riesce a essere profeta in patria. E chi, come i nostri arbitri, non trova nemmeno fortuna altrove.
Eurosport
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Rispondi al topicInizia nuovo topic Inizia Sondaggio

 



Sign for La Juventus che vogliamo NOI



Link siti amici: Ju29ro Team - Il blog di Stefano Discreti - In Difesa di un Sogno Chiamato Juventus - Venti9 - Juventus Club Lecco - BarzaInter - Scommesse Campionato - Scommesse Champions - AreaGps by Ross

Translation

Italiano English Franšais Deutsch Portuguŕs Nederlands Polski RomÔnă SlovenÜčina Српски Российская Espa˝ol 中國 日本語 العربية

Il Marchio registrato e il logo della Juventus F.C. sono di esclusiva proprietÓ di Juventus F.C. S.p.A.
Questo sito non Ŕ in alcun modo autorizzato e connesso con la Juventus F.C. S.p.A. o al sito ufficiale del club.
Per segnalazioni e contatti scrivere a: juveforum@gmail.com


PageRankTop.com


Sapphire Icicle Skin by Zeppelin