Juveforum

"Da oggi, fino alla fine del mondo, noi che siamo qui verremo ricordati.
Noi pochi fortunati, noi banda di fratelli.
Perché colui che oggi è con me e versa il suo sangue sul campo, colui è mio fratello".
Noi non dimenticheremo MAI!!! Sempre 29





Pagine : (5) 1 2 [3] 4 5   ( Vai al primo messaggio non letto ) Rispondi al topicInizia nuovo topic Inizia Sondaggio

> Serie A 2008-09
 
eldavidinho94
Inviato il: Lunedì, 23-Mar-2009, 20:41
Cita Post


Gobbo Intoccabile
*******

Gruppo: Scout-Reporter
Messaggi: 7353
Utente Nr.: 36
Nome: Davide Peschechera
Data di Nascita: 27/02/1994
Residenza: Barletta
Iscritto il: 15-Feb-2009



Serie A Risultati e marcatori della 29a

I risultati:


Bologna-Cagliari 0-1
45' Acquafresca ©

Chievo-Palermo 1-0
45' Luciano ©

Fiorentina-Siena 1-0
72' Mutu (F)

Genoa-Udinese 2-0
59' Sculli (G), 94' Milito (G)

onesTeam-Reggina 3-0
6' Cambiasso (I), 10' rig. e 58' Ibrahimovic (I)

Lecce-Atalanta 2-2
10' e 90' rig. Caserta (L), 30' e 48' Padoin (A)

Torino-Sampdoria 1-3
8' Pazzini (S), 24' Sammarco (S), 29' Bianchi (T), 69' Cassano (S)

Napoli-Milan 0-0

Giocate ieri:

Catania-Lazio 1-0
24' Paolucci ©

Roma-Juventus 1-4
34' e 55' Iaquinta (J), 48' Loria ®, 68' Mellberg (J), 74' Nedved (J)


Prossimo turno (30/a giornata, 5 aprile)

Atalanta-Fiorentina (alle 13), Cagliari-Catania, Juventus-Chievo, Milan-Lecce (ore 21), Palermo-Torino, Reggina-Genoa, Roma-Bologna, Sampdoria-Napoli, Siena-Lazio, Udinese-onesTeam (ore 19).

Classifica:
onesTeam 69, Juventus 62, Milan 55, Genoa 51, Fiorentina 49, Roma 46, Cagliari 42, Palermo 42, Lazio 41, Atalanta 40, Catania 37, Napoli 37, Udinese 36, Sampdoria 36, Siena 31, Chievo 30, Bologna 26, Torino 24, Lecce 24, Reggina 20.

PMEmail PosterYahooMSN
Top
 
eldavidinho94
Inviato il: Lunedì, 23-Mar-2009, 20:47
Cita Post


Gobbo Intoccabile
*******

Gruppo: Scout-Reporter
Messaggi: 7353
Utente Nr.: 36
Nome: Davide Peschechera
Data di Nascita: 27/02/1994
Residenza: Barletta
Iscritto il: 15-Feb-2009



Video: Napoli - Milan 0-0


Video: Roma - Juventus 1-4



Video: Catania - Lazio 1-0


Tutti I Gol pomeridiani Della 29a Giornata Serie A Tim


PMEmail PosterYahooMSN
Top
 
Juventina18
Inviato il: Sabato, 04-Apr-2009, 16:20
Cita Post


Juventino DOC
Group Icon

Gruppo: Supervisore
Messaggi: 4114
Utente Nr.: 2
Nome:
Data di Nascita:
Residenza:
Iscritto il: 08-Feb-2009



La Roma ritrova Totti e Perrotta, preoccupa Menez

Spalletti recupera diversi giocatori, rispetto a due settimane fa, per la partita di domani della Roma con il Bologna. Tornano a disposizione Totti e Perrotta, oltre a De Rossi, Pizarro, Motta e Diamoutene, che hanno scontato la squalifica. Il tecnico giallorosso ha convocato questi sei giocatori, come pure Menez, malgrado il francese si sia fermato in allenamento per i soliti problemi muscolari agli adduttori. Se non ce la farà, è pronto Julio Baptista. Ancora out invece Cicinho, Aquilani, Cassetti, Juan, Vucinic e Taddei. Questa la lista dei convocati: Artur, Baptista, Bertagnoli, Brighi, D'Alessandro, De Rossi, Diamoutene, Doni, Filipe, Loria, Menez, Mexes, Montella, Motta, Panucci, Perrotta, Pizarro, Riise, Tonetto, Totti.

tuttosport.com
PMEmail PosterUsers Website
Top
 
Juventina18
Inviato il: Sabato, 04-Apr-2009, 16:21
Cita Post


Juventino DOC
Group Icon

Gruppo: Supervisore
Messaggi: 4114
Utente Nr.: 2
Nome:
Data di Nascita:
Residenza:
Iscritto il: 08-Feb-2009



Donadoni aspetta Cassano: «Il Napoli dovrà fermarlo»

Il suo Napoli incrocia la Sampdoria in una gara delicata, difficile, che rappresenta l'ennesimo crocevia di una stagione da raddrizzare dopo la lunga crisi invernale. Ma anche sulla vigilia della gara del Ferraris aleggia l'ombra di Antonio Cassano. Il genio di Bari, che ha monopolizzato le prime pagine dell'ultima settimana per la mancata convocazione in Nazionale, sarà lo spauracchio dal dente avvelenato a Marassi, per gli azzurri. Ma non solo. Proprio Donadoni è stato l'ultimo ct a dare fiducia a Cassano, scelta criticata pochi giorni fa da Marcello Lippi, che il 28 marzo scorso ha dichiarato alla lettera: «Chi ha ceduto alle pressioni della stampa per le convocazioni non ha fatto molta strada nell'Europeo», con riferimento abbastanza evidente proprio a Cassano e Donadoni.

LA STIMA - Cassano che intanto aveva pronunciato parole di stima per l'ex ct. «Donadoni ci ha messo la faccia per me, andando contro tutto e tutti- aveva detto in una intervista- Se avessi fatto un errore, il primo da martellare sarebbe stato Donadoni, e basta, perchè si era preso questa responsabilità. Donadoni ha avuto fiducia in me, mi ha chiesto determinate cose e non potevo venire meno: lui ha dato a me e io dovevo dare a lui». Alla polemica con Lippi, il tecnico del Napoli però non abbocca: «Non mi sembra che Lippi abbia fatto il mio nome, non mi sento chiamato in causa, e poi ognuno fa le sue valutazioni. Cassano secondo me è un giocatore di grande qualità, che ha nelle corde dei valori importanti. Con lui ho avuto un ottimo rapporto. Io comunque sono attento alla mia squadra. Se noi esprimiamo un certo tipo di atteggiamento, possiamo mettere in condizione gli avversari di essere meno bravi, compreso Cassano». Obiettivo, quest'ultimo, non facile.

GLI INFORTUNI - Le defezioni in casa Napoli sono numerose: «Ormai l'emergenza è diventata la normalità- commenta Donadoni- bisogna conviverci, certo che questo dato di fatto rappresenta anche un'occasione importante per chi non ha trovato moltissimo spazio finora. Io comunque mi aspetto che aumentino le convinzioni rispetto alle ultime gare, mi aspetto che la squadra cresca in generale, in ogni reparto, anche se incontriamo una squadra difficile, che ha ritrovato ritmo». Infine il tecnico azzurro chiede tempo: «È ancora presto per vedere una caratterizzazione, lavoriamo qui da poco. In prospettiva c'è un obiettivo comune con presidente e dg: collaborando insieme si può crescere. Ognuno deve esprimere il meglio e il massimo e bisogna trovare il giusto convincimento, che eviti quei blocchi che ti limitano». Glissato ogni commento su l'affaire Cannavaro.

tuttosport.com
PMEmail PosterUsers Website
Top
 
Juventina18
Inviato il: Sabato, 04-Apr-2009, 16:23
Cita Post


Juventino DOC
Group Icon

Gruppo: Supervisore
Messaggi: 4114
Utente Nr.: 2
Nome:
Data di Nascita:
Residenza:
Iscritto il: 08-Feb-2009



La Fiorentina è in emergenza: a Bergamo senza Felipe Melo

Sarà una Fiorentina in piena emergenza, quella che domani alle 13, a Bergamo, affronterà l'Atalanta. Oltre agli infortunati Mutu, Jorgensen, Kroldrup e Santana, e allo squalificato Gamberini, mancherà pure Felipe Melo: il nazionale brasiliano, rientrato ieri dagli impegni con la Selecao, è bloccato a casa con febbre a 39 e quindi, ha annunciato Cesare Prandelli, per domani non sarà a disposizione. «Nonostante le tante assenze - ha detto il tecnico viola - resto sereno e fiducioso, chi è rimasto a Firenze in questi giorni ha lavorato bene». Tornerà a disposizione comunque Gilardino e, in assenza di Mutu, sarà dato spazio al giovane Jovetic. A causa dell'inconsueto inizio della gara domani alle 13, la Fiorentina già da oggi ha anticipato orari di allenamento e di pasto: la squadra oggi ha pranzato alle 10 e altrettanto farà domani.

tuttosport.com
PMEmail PosterUsers Website
Top
 
maurizio
Inviato il: Domenica, 05-Apr-2009, 00:53
Cita Post


Juventino Fiero
Group Icon

Gruppo: Gobbo del Mese
Messaggi: 1768
Utente Nr.: 38
Nome: maurizio orani
Data di Nascita:
Residenza: cagliari
Iscritto il: 16-Feb-2009



Dunga attacca ancora il Milan
"Kakà? Lo abbiamo messo in piedi noi"
Carlos Dunga, ct del Brasile

"E' già la seconda volta che viene da noi con problemi e lo rimettiamo in piedi". Dunga non si nasconde e accusa il Milan. Il ct del Brasile risponde ad Ancelotti e difende le sue scelte sottolineando il lavoro compiuto dallo staff medico verdeoro. "Nel Milan Kakà non giocava, stava sempre male. Noi - ha detto in collegamento con Telelombardia - in 3 giorni lo abbiamo messo in condizioni di giocare e lui lo ha fatto senza alcun problema".
PMEmail Poster
Top
 
eldavidinho94
Inviato il: Lunedì, 06-Apr-2009, 13:24
Cita Post


Gobbo Intoccabile
*******

Gruppo: Scout-Reporter
Messaggi: 7353
Utente Nr.: 36
Nome: Davide Peschechera
Data di Nascita: 27/02/1994
Residenza: Barletta
Iscritto il: 15-Feb-2009



Serie A, Trentesima Giornata: Juve fermata dal Chievo;
Genoa, Fiorentina e Roma ok


Atalanta-Fiorentina 1-2
49° Plasmati (A), 59° Jovetic (F, Rig.), 89° Gilardino (F)
Cagliari-Catania 1-0
34° Matri
Juve-Chievo 3-3
25° Pellissier ©, 34° Chiellini (J), 44° Pellissier ©, 53° Yepes (J, Aut.), 78° Iaquinta (J), 9o°+1 Pellissier ©
Palermo-Torino 1-0
51° Cavani
Reggina-Genoa 0-1
78° Thiago Motta
Roma-Bologna 2-1
12° Totti (R, Rig.), 26° Marazzina (B), 58° Totti (R, Rig.)
Sampdoria-Napoli 2-2
28° Palombo (S), 44° Zalayeta (N), 63° Palombo (S), 90°+2 Denis (N)
Siena-Lazio 2-0
23° Calaiò, 85° Maccarone
Udinese-onesTeam 0-1
77° Isla (Aut.)
Milan-Lecce 2-0
90°+1 Ronaldinho, 90°+3 Inzaghi

Tutti i gol di questa domenica




Messaggio modificato da eldavidinho94 il Lunedì, 06-Apr-2009, 13:25
PMEmail PosterYahooMSN
Top
 
eldavidinho94
Inviato il: Mercoledì, 08-Apr-2009, 08:25
Cita Post


Gobbo Intoccabile
*******

Gruppo: Scout-Reporter
Messaggi: 7353
Utente Nr.: 36
Nome: Davide Peschechera
Data di Nascita: 27/02/1994
Residenza: Barletta
Iscritto il: 15-Feb-2009



Terremoto in Abruzzo: Napoli, Catania e Siena devolveranno incasso partite

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha annunciato dai microfoni di Sky che l’incasso della prossima partita di campionato sarà interamente devoluto alle famiglie abruzzesi coinvolte nel terribile terremoto: “Il Napoli Calcio devolverà l’incasso della prossima partita a favore delle vittime del terremoto d’Abruzzo. Chi e’ sopravvissuto ha bisogno d’aiuto e tutti gli italiani si devono mobilitare”. La stessa iniziativa sarà intrapresa da Catania e Siena. Le parole di Lo Monaco, l’ad degli etnei:

“Il Catania, in occasione della gara interna con la Sampdoria, ha deciso di devolvere interamente l’incasso alle famiglie coinvolte in questo terribile terremoto. Stiamo sensibilizzando anche i nostri tifosi: saranno aperte della casse all’ingresso per far si’ che tutti possano dare il proprio contributo. E’ il minimo che si possa pensare di mettere in piedi quando succedono delle cose cosi’ gravi, tragiche e violente”.

Il presidente dell’Udinese, Giampaolo Pozzo, ha promesso un aiuto concreto per la popolazione abruzzese, mentre i giocatori della Fiorentina, con in testa l’abruzzese Luciano Zauri, si sono già mossi per raccogliere fondi da devolvere ai terremotati. Un’altra sottoscrizione arriva dall’Assocalciatori (Aic), sollecitata dagli stessi tesserati: saranno chiamati ad aderire gli atleti delle squadre di A, B e Lega Pro.

I calciatori della Roma, tramite l’ufficio stampa della società, hanno messo a disposizione del programma radiofonico Te la do io Tokyo (sulle frequenze di Centro Suono Sport) le loro maglie autografate per un’asta di beneficenza. Si muove anche il mondo delle società di scommesse: un milione di euro è la somma che sarà devoluta al Comune dell’Aquila dalla società inglese Stanleybet per opere di pubblica utilità legate alla ricostruzione post-sisma.

PMEmail PosterYahooMSN
Top
 
mplatini62
Inviato il: Venerdì, 10-Apr-2009, 12:59
Cita Post


Gobbo Supremo
********

Gruppo: Tifoso Goeba
Messaggi: 10737
Utente Nr.: 21
Nome: Alberto
Data di Nascita: 22/03/1962
Residenza: Bari
Iscritto il: 15-Feb-2009



La serie B si ferma per solidarietà con i terremotati d'Abruzzo.
Perchè la serie A no???

Ma sono tuttavia sbagliate ambedue le iniziative, a parer mio!
Secondo me sarebbe stato più giusto e significativo,
giocare comunque tutti CON IL LUTTO al braccio,
facendo il canonico minuto di silenzio...ma
soprattutto: TUTTI quelli che vivono di calcio e per il calcio,
avrebbero dovuto spontaneamente detrarre dal proprio
lucroso stipendio una cospicua quota e devolverla a favore
dei terremotati!!!
Non le solite manfrine inutli e di facciata!
PMEmail Poster
Top
 
Rubs
Inviato il: Venerdì, 10-Apr-2009, 13:32
Cita Post


Juventino Fiero
**

Gruppo: Gufi & Stregoni
Messaggi: 1571
Utente Nr.: 41
Nome:
Data di Nascita:
Residenza:
Iscritto il: 16-Feb-2009



QUOTE (mplatini62 @ Venerdì, 10-Apr-2009, 12:59)
La serie B si ferma per solidarietà con i terremotati d'Abruzzo.
Perchè la serie A no???

Ma sono tuttavia sbagliate ambedue le iniziative, a parer mio!
Secondo me sarebbe stato più giusto e significativo,
giocare comunque tutti CON IL LUTTO al braccio,
facendo il canonico minuto di silenzio...ma
soprattutto: TUTTI quelli che vivono di calcio e per il calcio,
avrebbero dovuto spontaneamente detrarre dal proprio
lucroso stipendio una cospicua quota e devolverla a favore
dei terremotati!!!
Non le solite manfrine inutli e di facciata!

:applausi: :applausi: :applausi:
:quoto: in pieno!

Tutti gli incassi della prossima giornata, pay-tv comprese, andrebbero devoluti in beneficenza e ciò sarebbe dovuto valere anche per gli altri sport.
PMEmail Poster
Top
 
primoaerre
Inviato il: Venerdì, 10-Apr-2009, 14:33
Cita Post


Fan Juventino
*

Gruppo: Tifoso Goeba
Messaggi: 321
Utente Nr.: 24
Nome: nonno andrea
Data di Nascita: 09/11/1936
Residenza: palermo
Iscritto il: 15-Feb-2009



QUOTE (Rubs @ Venerdì, 10-Apr-2009, 13:32)
QUOTE (mplatini62 @ Venerdì, 10-Apr-2009, 12:59)
La serie B si ferma per solidarietà con i terremotati d'Abruzzo.
Perchè la serie A no???

Ma sono tuttavia sbagliate ambedue le iniziative, a parer mio!
Secondo me sarebbe stato più giusto e significativo,
giocare comunque tutti CON IL LUTTO al braccio,
facendo il canonico minuto di silenzio...ma
soprattutto: TUTTI quelli che vivono di calcio e per il calcio,
avrebbero dovuto spontaneamente detrarre dal proprio
lucroso stipendio una cospicua quota e devolverla a favore
dei terremotati!!!
Non le solite manfrine inutli e di facciata!

:applausi: :applausi: :applausi:
:quoto: in pieno!

Tutti gli incassi della prossima giornata, pay-tv comprese, andrebbero devoluti in beneficenza e ciò sarebbe dovuto valere anche per gli altri sport.

Salve, sono d'accordo con quanto dici, purtroppo "l'isola felice del calcio" , si tira fuori dai problemi reali della vita. ( Salvo alcune eccezzioni)

nonno andrea :evidence:
PMEmail Poster
Top
 
Pirata
Inviato il: Sabato, 11-Apr-2009, 18:19
Cita Post


Gobbo Supremo
Group Icon

Gruppo: Gobbo del Mese
Messaggi: 9863
Utente Nr.: 7
Nome: Mohamed
Data di Nascita: 18/07/1982
Residenza: Tunisi
Iscritto il: 15-Feb-2009



(IMG:http://download.calciomercato.com/public/parser_image/save/dafcc0fdcedb3f6bed8f5dc4ceac8d54.jpg)

Questi i risultati di oggi:

Bologna-Siena 1-4

6' pt Calaiò (Sie), 11' pt Portanova (Sie), 20' pt Marazzina (Bol), 17' st Ghezzal (Sie), 37' st Kharja (Sie)

Chievo-Milan 0-1

8' st Seedorf

Fiorentina-Cagliari 2-1
8' st Pasqual (Fio), 40' st Vargas (Fio), 42' st Ragatzu (Cag)

onesTeam-Palermo 2-2
15' pt Balotelli (Int), 39' pt Ibrahimovic, 28' st Cavani (Pa), 30' st Succi (Pa)

Lazio-Roma 4-2
2' pt Pandev (Laz), 4' pt Zarate (Laz), 10' pt Mexes (Rom), 13' st Lichsteiner (laz), 35' st De Rossi (Rom), 40 st Kolarov (Laz)

Lecce-Sampdoria 1-3

11' pt Pazzini (Sam), 13' st Caserta rig (Lec), 30' st, 43' st Cassano rig. (Sam)

Napoli-Atalanta 0-0


Torino-Catania 2-1

37' st Bianchi (Tor), 40' st Martinez (Cat), 43' st Natali (Tor)

Genoa-Juventus (ore 20.30)
:wjuve

Reggina-Udinese (Domenica 12 ore 15)

Classifica
onesTeam 73 punti; Juventus 63; Milan 61; Fiorentina 55; Genoa 54; Roma 49; Palermo 46; Cagliari 45; Lazio 44; Atalanta 42; Napoli e Sampdoria 40; Siena e Catania 37; Udinese 36; Chievo 31; Torino 27; Bologna 26; Lecce 24; Reggina 20.

Juventus, Genoa, Udinese e Reggina 1 partita in meno
PMEmail Poster
Top
 
eldavidinho94
Inviato il: Domenica, 12-Apr-2009, 09:27
Cita Post


Gobbo Intoccabile
*******

Gruppo: Scout-Reporter
Messaggi: 7353
Utente Nr.: 36
Nome: Davide Peschechera
Data di Nascita: 27/02/1994
Residenza: Barletta
Iscritto il: 15-Feb-2009



Classifica
onesTeam 73 punti; Juventus 63; Milan 61; Genoa 57; Fiorentina 55; Roma 49; Palermo 46; Cagliari 45; Lazio 44; Atalanta 42; Napoli e Sampdoria 40; Siena e Catania 37; Udinese 36; Chievo 31; Torino 27; Bologna 26; Lecce 24; Reggina 20.

Classifica marcatori:
20 reti: Ibrahimovic (onesTeam-2). 19 reti: Di Vaio (Bologna-4 rigori). 17 reti: Milito (Genoa-5). 16 reti: Gilardino (Fiorentina). 14 reti: Pato (Milan). 13 reti: Mutu (Fiorentina-2). 12 reti: Floccari (Atalanta-2); Amauri (Juventus); Cavani (Palermo); Di Natale (Udinese-3). 11 reti: Zarate (Lazio-2); Kaka' (Milan-4). 10 reti: Acquafresca (Cagliari-2); Miccoli (Palermo-2); Corradi (Reggina-4); Cassano (2) e Pazzini (Fiorentina/Sampdoria-1); Del Piero (Juventus-3). 9 reti: Jeda (Cagliari); Mascara (Catania-2); Pellissier (Chievo-1); Hamsik (Napoli-1); Vucinic (Roma); Pandev (Lazio); Quagliarella (Udinese). 8 reti: Doni (Atalanta); Sculli (Genoa); Rocchi (Lazio); F. Inzaghi (Milan); Denis (Napoli); Simplicio (Palermo); Totti (3) e Julio Baptista (1) (Roma); Iaquinta (Juventus-2). 7 reti: Paolucci (Catania); Tiribocchi (Lecce); Ronaldinho (Milan-2); Lavezzi (Napoli); Maccarone (Siena-1).


PMEmail PosterYahooMSN
Top
 
eldavidinho94
Inviato il: Lunedì, 13-Apr-2009, 08:45
Cita Post


Gobbo Intoccabile
*******

Gruppo: Scout-Reporter
Messaggi: 7353
Utente Nr.: 36
Nome: Davide Peschechera
Data di Nascita: 27/02/1994
Residenza: Barletta
Iscritto il: 15-Feb-2009



Spalletti: «Tare mi ha minacciato con il dito alzato»
Il dirigente della Lazio contro il tecnico della Roma: «È scorretto»


ROMA, 11 aprile - Un fallo da rigore di Lichtsteiner su Baptista non sanzionato da Morganti. Questa la miccia che ha fatto accendere il confronto tra Spalletti e l'arbitro di Ascoli negli spogliatoi poi culminato nell'espulsione del tecnico della Roma e del dirigente accompagnatore della Lazio, Ighli Tare, che nel frattempo era intervenuto. «A fine primo tempo sono andato a parlare con Morganti di un episodio avvenuto al 15'- dice a Sky- Ricordo che Morganti è lo stesso arbitro che l'anno scorso diede alla Lazio un rigore per un fallo di Juan, espulso per questo, su Bianchi. Io gli ho ricordato quell'episodio, gli ho detto che è stata fatta una differenza perchè anche in questo caso era vicino all'azione e ha visto tutto, in quel momento è venuto Tare a discutere e gli ho chiesto cosa volesse. Morganti, poi, ci ha giustamente cacciati entrambi. Tare non sapeva cosa stessi dicendo all'arbitro che, peraltro, sa difendersi da solo ed è venuto a discutere».

L'ARBITRO E IL DITO - L'ex attaccante della Lazio non la vede allo stesso modo e ribatte: «Ho visto tutti i giocatori della Roma, con Spalletti in testa, lamentarsi con l'arbitro, ho detto al tecnico 'Questo non è corretto' e da lì è partita una frase molto amichevole di Spalletti verso di me che ha acceso tutto il resto». Il tecnico giallorosso all'inizio fa un po' lo gnorri sul contenuto della frase e Tare lo incalza: «Non sei un uomo se non dici la verità». «Ti ho detto di mettere il dito da un'altra parte», risponde Spalletti spiegando meglio stavolta la frase che ha fatto scaturire le due espulsioni. «Tu sei partito da venti metri col dito puntato- prosegue ancora Spalletti- me l'hai messo sul naso e sei un bugiardo perchè davanti a Morganti c'ero solo io. Poi ci siamo dati la mano davanti a dieci persone».

----------------------------------------------------------------------------

Allegri: «Giocatori del Cagliari aggrediti»
Il tecnico isolano: «Sembra proprio siano stati i calciatori della Fiorentina».
Prandelli: «Non ho visto nulla»


FIRENZE, 11 aprile - Lopez aggredito da alcuni giocatori viola. Il "confronto" poco amichevole sarebbe avvenuto subito dopo la fine di Fiorentina-Cagliari, nel tunnel che porta le squadre negli spogliatoi: «C'era una gran confusione - ha detto a Sky l'allenatore dei toscani, Cesare Prandelli - ma non ho visto niente. Non posso parlare di una cosa che non ho visto».

«SIAMO STATI AGGREDITI» - «Sono uscito subito dopo la partita e mentre salivo le scale - la ricostruzione del tecnico dei rossoblù, Allegri - ho sentito un po' di parapiglia. Non so cosa sia successo, ma in ogni caso non è stata una cosa carina. Se i miei giocatori sono stati aggrediti? Credo di sì. Ho un giocatore spaccato (Lopez, ndr), un pugno lo ha preso sicuramente. La sfortuna è che a Firenze, per arrivare negli spogliatoi, ci vogliono dieci minuti».

PRANDELLI SULLA PARTITA - Tre punti che valgono doppio. La Fiorentina batte 2-1 il Cagliari e spicca il volo, portando da tre a sei i punti di vantaggio sulla Roma, battuta nel derby dalla Lazio: «Per 70, forse 75 minuti, la squadra ha fatto molto bene. Poi, non capisco perché, abbiamo concesso campo agli avversari. La concentrazione c'era - ha detto l'allenatore della Fiorentina, Cesare Prandelli - e ho visto i ragazzi in ripresa, più ordinati. Sia Pasqual che Vargas stanno facendo bene, in particolare quest'ultimo, senza preoccupazioni difensive, può dare anche di più. Jovetic? Aveva grandi pressioni addosso, deve giocare più sereno e quando ci riesce può fare grandi cose». Prandelli ha poi commentato la denuncia del Cagliari, che si è lamentato per una presunta aggressione di Lopez da parte di alcuni giocatori viola: «C'era molta tensione, troppa. Non dobbiamo fermarci quando torniamo nel tunnel - ha concluso l'allenatore della Fiorentina - ma andare direttamente negli spogliatoi».

FREY - «È stato faticoso, ma così è ancora più bello». Sebastien Frey si gode il successo sul Cagliari e guarda la classifica. Una classifica che vede la Fiorentina con un vantaggio di sei punti sulla Roma, oggi battuta dalla Lazio nel derby: «Abbiamo vinto e sono contentissimo - ha detto il portiere viola - anche se aver preso gol un po' mi dispiace. Ma non mi lamento, perché abbiamo giocato bene e questi tre punti sono ottimi. Mi sento bene e non nascondo che questa stagione è stata lunghissima. La stanchezza c'è, mi auguro che riusciremo a toglierci soddisfazioni importanti. Abbiamo fatto tanti sacrifici e a questo punto, andare in Champions sarebbe bello. Il mio futuro? Non ne parlo - ha concluso il portiere della Fiorentina - perché in questo momento il mio unico obiettivo è il quarto posto. Dobbiamo crederci fino in fondo».

PMEmail PosterYahooMSN
Top
 
eldavidinho94
Inviato il: Lunedì, 13-Apr-2009, 08:47
Cita Post


Gobbo Intoccabile
*******

Gruppo: Scout-Reporter
Messaggi: 7353
Utente Nr.: 36
Nome: Davide Peschechera
Data di Nascita: 27/02/1994
Residenza: Barletta
Iscritto il: 15-Feb-2009



Reggina - Udinese 0-2: calabresi con un piede in B

La partita di Pasqua invece di segnare la resurrezione della Reggina ne conferma il periodo di passione che ormai si protrae dall’inizio della stagione. Gli uomini di Nevio Orlandi ce l’hanno messa tutta ma hanno pagato l’eccessiva tensione che ha portato la loro manovra ad essere fumosa e spesso inconcludente. Anche in questa partita la mano del direttore di gara è stata tutt’altro che discreta, il signor De Marco è stato protagonista di alcune decisione abbastanza discutibili. Alla fine ha vinto l’Udinese, 2-0 con doppietta di Floro Flores nel finale con i calabresi ormai ridotti in nove.

Marino in previsione della sfida di ritorno contro il Werder Brema decide di attuare un turn over massiccio lasciando in panchina molti pezzi pregiati della sua rosa, su tutti Quagliarella e D’Agostino. La prima frazione di gioco mette in evidenza la buona volontà dei padroni di casa che hanno più di qualche occasione per portarsi in vantaggio, ma è evidente che le gambe dei calabresi tremano e così il gol non arriva anche quando sembra che l’occasione sia propizia. L’Udinese dal canto suo non preme sull’acceleratore, la testa è in Europa e così i bianconeri sembrano non voler far male all’avversario.

La ripresa si apre con il primo episodio controverso, l’arbitro assegna un rigore agli ospiti per un leggero contatto tra Lanzaro e Floro Flores. Il difensore capitano della Reggina rimedia il secondo giallo per le proteste e torna negli spogliatoi anzi tempo mettendo nei guai i compagni. Dagli undici metri si presenta Domizzi che calcia malissimo e spedisce alto, errori che possono capitare ma sembra quasi che il difensore friulano non abbia voluto infierire su una Reggina disperata. Con un uomo in meno i padroni di casa provano a organizzare la riscossa ma poco dopo perdono un altro uomo, si tratta di Barillà che, ingenuo, rimedia anche lui il secondo giallo e gli amaranto restano in nove.

La Reggina si porta avanti con la forza della disperazione affidando al solo Brienza le speranze di realizzazione. Incredibilmente arriva per i calabresi l’occasione d’oro per vincere la partita. De Marco giudica falloso un intervento di Lukovic e assegna il secondo rigore di giornata, anche in questo caso la decisione è piuttosto dubbia. Brienza ha l’opportunità di cambiare la storia di questo difficile campionato ma la sua trasformazione è intercettata da Handanovic. Un colpo del genere smorzerebbe l’entusiasmo di chiunque e la Reggina non fa eccezione. A questo punto l’Udinese fa il minimo indispensabile per cambiare l’inerzia dell’incontro e nel giro di cinque minuti va due volte in rete con Floro Flores.

La Reggina spreca così una delle ultime occasioni per riagganciarsi al treno salvezza e forse dice addio alle ultime residue speranze. L’Udinese ritocca la sua classifica e raccoglie il massimo risultato con il minimo sforzo, ora il pensiero va alla sfida europea difficilissima ma non impossibile per raggiungere il traguardo storico delle semifinali di coppa Uefa.

Tabellino

REGGINA-UDINESE 0-2 (0-0)

MARCATORI: Floro Flores al 40 e al 46′ s.t.
REGGINA: Puggioni; Santos, Lanzaro, Valdez; Sestu, Barreto, Barillà, Halfredsson (Vigiani dal 34′ s.t.), Costa; Brienza (Stuani dal 45′ st), Ceravolo (dal 65’ Di Gennaro). All.: Orlandi.
UDINESE: Handanovic; Isla (Quagliarella dal 19′ s.t.), Felipe, Domizzi, Lukovic; Zimling, Obodo, Asamoah (Inler dal 1′ s.t.); Sanchez (Pasquale dal 13′ s.t.), Floro Flores, Ighalo. All.: Marino.
ARBITRO: De Marco.
NOTE: Espulsi: Lanzaro all’8′ s.t. e Barillà al 16′ st per doppia ammonizione; ammoniti Hallfredsson, Valdez, Santos, Pasquale, Lukovic e Brienza.

PMEmail PosterYahooMSN
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (5) 1 2 [3] 4 5  Rispondi al topicInizia nuovo topic Inizia Sondaggio

 



Sign for La Juventus che vogliamo NOI



Link siti amici: Ju29ro Team - Il blog di Stefano Discreti - In Difesa di un Sogno Chiamato Juventus - Venti9 - Juventus Club Lecco - BarzaInter - Scommesse Campionato - Scommesse Champions - AreaGps by Ross

Translation

Italiano English Français Deutsch Português Nederlands Polski Română Slovenščina Српски Российская Español 中國 日本語 العربية

Il Marchio registrato e il logo della Juventus F.C. sono di esclusiva proprietà di Juventus F.C. S.p.A.
Questo sito non è in alcun modo autorizzato e connesso con la Juventus F.C. S.p.A. o al sito ufficiale del club.
Per segnalazioni e contatti scrivere a: juveforum@gmail.com


PageRankTop.com


Sapphire Icicle Skin by Zeppelin